Perché anche le istituzioni, come l’Istat, usano LinkedIn

Perché anche le istituzioni, come l’Istat, usano LinkedIn

L’evoluzione di un social si misura attraverso due parametri precisi. Il primo riguarda le nuovi funzioni che lo strumento mette a disposizione ai suoi utenti (è di questi giorni la notizia riguardante la collaborazione tra Snapchat e Amazon per un servizio basato sulla ricerca visiva).

Il secondo riguarda la capacità di catturare community che non sono più riconducibili a quello spazio (dietro l’acquisizione che Facebook ha fatto di Instagram c’è anche la volontà di non perdere i giovani che si sono spostati dal social di Zuckerberg a quello fotografico).

LinkedIn in questi mesi ha fatto uno scatto in avanti facendo propri entrambi i parametri. Dopo esser diventato più friendly è riuscito a catturare l’interesse delle istituzioni, l’Istat su tutti, che ha aperto un proprio profilo LinkedIn per dialogare con le imprese già presenti sul social.

SOCIALMEDIA.it